TV e Telefonia

Come disdire un contratto Vodafone

Una guida utile per disdire un contratto Vodafone, anche attraverso l'area del fai da te online.

Per chi è cliente della Vodafone e decide di non essere più tale deve esplicitamente comunicare all’operatore di servizi di telecomunicazioni la volontà di inoltrare la disdetta. Sul come disdire un contratto Vodafone pur tuttavia l’iter cambia in base al tipo di servizio o all’insieme di servizi attivi che si intendono disdire e che sono stati in precedenza sottoscritti. Nell’ottica di una piena trasparenza, la Vodafone dal proprio sito internet, nella sezione ‘Disattivazioni e recessi’, fornisce tutte le informazioni utili ed i link per poter peraltro disdire online comodamente accedendo alla propria area riservata.

Disdetta Vodafone

In particolare, nella pagina web ‘Disattivazioni e recessi’ del sito Internet della Vodafone sono presenti tre sezioni per disdire a seconda che si tratti di numeri ricaricabili, di numerazioni in abbonamento, oppure di numero fisso, internet e fibra. Nel dettaglio, nella sezione numeri ricaricabili è presente il link che permette, dopo aver effettuato l’accesso alla propria area riservata sul sito internet della Vodafone, di disdire servizi e promozioni, come ad esempio il telefono a rate, attraverso la disattivazione o il recesso anticipato.

Dalla stessa sezione si può inoltre procedere alla disattivazione, mediante recesso, di una SIM ricaricabile Vodafone con trasferimento del credito residuo ed alla disattivazione o passaggio ad altro operatore nel caso di recesso per modifiche contrattuali.

In quest’ultimo caso, a fronte del recesso riguardante la disattivazione o portabilità del numero ricaricabile, se il cliente ha precedentemente acquistato un telefono con la formula rateale, allora la modalità ed il metodo di pagamento delle rate residue resteranno invariati fino a quella che è la naturale scadenza dell’offerta che è stata precedentemente sottoscritta con la Vodafone.

Nella sezione ‘Numeri abbonamenti’, sempre dalla pagina web ‘Disattivazioni e recessi’ del sito Internet della Vodafone, è possibile invece cliccare, dopo essersi loggati, su due link, quello per procedere con la disattivazione di servizi e/o di promozioni con recesso anticipato e quello per procedere direttamente al recesso dal contratto per il numero Vodafone attivo con la formula in abbonamento.

Nella terza ed ultima sezione della pagina web ‘Disattivazioni e recessi’ del sito Internet della Vodafone, quella relativa come sopra accennato alle disdette per numero fisso, Internet e fibra, è presente invece il link all’area del Fai Da Te Vodafone per il recesso dal contratto di solo numero fisso, ed il link per recesso dal contratto Internet o Fibra.

Inoltre, nella stessa sezione, c’è il link attraverso il quale è possibile mettersi in contatto con un operatore Vodafone al fine di ottenere tutte le informazioni che servono per andare a disattivare la linea di rete fissa.

Cliccando sul link, infatti, da un’altra pagina si accede al form per essere contattato da un consulente specializzato Vodafone inserendo il numero di contatto, il numero del telefono fisso, oppure il proprio codice fiscale, e la fascia oraria preferita per essere ricontattato potendo scegliere tra 9-12, 12-15 e 15-20.

Attenzione alle variazioni Vodafone e ai costi

Prima di decidere di recedere o di disattivare un servizio di telefonia fissa, di telefonia mobile e/o di accesso ad internet, che sia della Vodafone o di qualsiasi altro operatore, si raccomanda di valutare sempre con attenzione le condizioni del contratto in quanto la disdetta potrebbe prevedere dei costi quali ad esempio lo storno di sconti precedentemente applicati in quanto magari non è stato rispettato il periodo minimo di mantenimento del servizio dopo averlo attivato in promozione.

In più, considerando che in genere si fa disdetta per risparmiare con un altro operatore, si raccomanda allo stesso modo di valutare bene i costi delle nuove offerte che si intendono sottoscrivere. Non sono infatti rari i casi di clienti internet e di telefonia fissa e/o mobile che cambiano operatore pensando di risparmiare, ma poi in realtà i costi, magari dopo un periodo promozionale che sembra essere particolarmente vantaggioso, risultano essere a regime decisamente più alti.

Molto spesso, tra l’altro, si può risparmiare non cambiando operatore, ma cambiando tariffa facendosi guidare proprio da un consulente specializzato della società di telecomunicazioni dato che, nel tempo, cambiano le esigenze di accesso alla rete e quelle legate ai consumi telefonici su fisso e mobile. Ragion per cui le offerte sottoscritte in passato, che erano convenienti, ad un certo punto non lo sono più.

Proprio la Vodafone, così come permette agevolmente via web di disattivare o di recedere dai servizi, allo stesso modo online permette di cambiare in due minuti il proprio piano tariffario puntando su quello più in linea con le proprie mutate esigenze non solo su linea fissa, ma anche per smartphone, tablet, PC, chiavette, sms ed MMS.

Close
Close